Maurizio Ortolan, lo “sbirro a Palermo”

Giuseppe Criseo intervista Maurizio Ortolan, ispettore in pensione della polizia era agente di scorta del pentito Mannoia

Dal 2005 al 2014 ha vissuto a Palermo, lavorando con la Sezione Catturandi della Squadra Mobile.

Il suo curriculum include poi diverse missioni in Germania, in Spagna, negli Stati Uniti, in Australia e due promozioni per merito straordinario per l’arresto di Bernardo Provenzano e Domenico Raccuglia, oltre a numerosi encomi.

Ha raccolto le dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia, lavorando, tra gli altri, con Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Gabriele Chelazzi.