COMUNICATO ESERCITAZIONE COLONNA MOBILE REGIONALE VIGILI DEL FUOCO


LOMBARDIA 2022 dal 2 al 6 Maggio
I Vigili del Fuoco sono stati impegnati in questi giorni in una serie di esercitazioni riguardanti
la mobilitazione nazionale del dispositivo di colonna mobile delle D i r e z i o n i Regionali
della Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia.
Nel più ampio contesto di tale esercitazione, è stata svolta il 5 maggio 2022 una
esercitazione interforze per testare l’uso di sistemi satellitari di comunicazione in
emergenza.
Le attività, che hanno previsto l’impiego di molte specializzazioni del Corpo Nazionale dei
Vigili del Fuoco, si sono svolte in Regione Lombardia e hanno interessato lo svolgimento di
specifiche manovre specialistiche sul campo e delle attività di coordinamento tra le varie
sale operative.
Le operazioni s o n o s t a t e e s p l e t a t e per la maggior parte in Provincia di Brescia,
in collaborazione con la Prefettura, la Croce Rossa Italiana, le Forze dell’Ordine ed altre
componenti del sistema Protezione Civile.
Fra gli scenari simulati è stata prevista anche una scossa sismica nel Comune di
Montichiari ed in alcune aree limitrofe, che ha coinvolto gli specialisti Vigili del Fuoco del
soccorso in ambito urbano con le squadre U.S.A.R. (Urban Search And Rescue) per la
ricerca di vittime sotto le macerie, RECS (Ricognizione Esperta per la
Caratterizzazione Strategica), oltre alle squadre N.I.S. (Nucleo Interventi Speciali) per
l’eliminazione delle criticità strutturali degli immobili e delle infrastrutture.
Nel comune di Trezzo sull’Adda in località Concesa h a n n o o p e r a t o i soccorritori
fluviali con manovre specifiche per un’esondazione simulata.
Durante le esercitazioni è stato inoltre testato il nuovo “shelter” NBCR (Nucleare Biologico
Chimico Radiologico) in uso al nucleo regionale VV.F. L’automezzo di nuovissima concezione
è in grado di offrire gli spazi e la tecnologia per la gestione e il coordinamento delle
emergenze in ambito NBCR; è infatti dotato al suo interno oltre che di una sala operativa,
di un laboratorio e di tutti i supporti logistici atti alla decontaminazione degli operatori.
Per fornire il necessario supporto logistico alle oltre duecento unità impiegate nelle
emergenze, per tutta la durata delle esercitazioni è stato allestito un campo base nel Comune
di Montichiari nei pressi della Fiera, per la cui gestione ha collaborato l’A.N.VV.F. –
Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in congedo.
Con particolare riferimento alla giornata del 5 maggio, sono state svolte, grazie alla
disponibilità del C omune di Sirmione, alcune manovre per diversi scenari di soccorso nei
pressi del Castello di Sirmione e delle grotte di Catullo. Inoltre, in virtù del supporto offerto
dalla “Gestione Navigazione Laghi”, sono stati simulati nella stessa giornata l’incendio di un
traghetto e la relativa evacuazione dei passeggeri. Hanno contribuito all’espletamento delle
simulazioni operative la Polizia di Stato, i militari dell’Arma dei Carabinieri, la Polizia Locale,
la Croce Rossa Italiana, i volontari della Protezione Civile, i tecnici dell’ANSFISA, l’Agenzia
Nazionale per le Sicurezza delle Ferrovie, delle Infrastrutture Stradali e Autostradali. Alle
operazioni del 5 maggio sono stati presenti anche il Capo del Corpo Nazionale, Guido Parisi,
il Direttore Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali, Giovanni Nanni, e il Direttore
Regionale dei Vigili del Fuoco per la Lombardia, Marco Cavriani.
Le manovre si concluderanno oggi, 6 maggio, con il de-briefing operativo finale.

esercitazione

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.