La corruzione minaccia lo stato di diritto

Fin dall’antichità, la corruzione è stata uno dei mali sociali più diffusi e insidiosi. Quando coinvolge pubblici ufficiali e rappresentanti eletti, è ostile all’amministrazione degli affari pubblici. Dalla fine del XIX secolo è stata vista anche come una grave minaccia nella sfera privata, minando la fiducia necessaria per il mantenimento e lo sviluppo di relazioni economiche e sociali sostenibili. Si stima che ogni anno vengano pagati centinaia di miliardi di euro in tangenti. (di più)

1 comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.